Quanto sei contento?

Per scoprire il tuo livello di benessere personale ti propongo il seguente test tratto dal libro La scienza della contentezza di Christina Berndt. Le 20 domande sono una rielaborazione di due test maggiormente utilizzati a livello mondiale per misurare il proprio benessere soggettivo: il Satisfaction With Life Scale ideato a metà degli anni ottanta da Ed Diener, uno dei maggiori ricercatori in campo della felicità e per questo sopranominato Dr. Happiness e il Warwick-Edinburgh Mwental Well-Being Scale riguardante il benessere psichico e mentale.

Di seguito, le 20 affermazioni con le quali ti puoi trovare in accordo o meno.

Utilizza la scala da 1 a 7 per esprimere il grado di approvazione o disapprovazione per ciascuna domanda e riporta il numero sulla riga dell’affermazione corrispondente.

Sii aperto e sincero.

La scala a 7 punti:

1 = Non sono assolutamente d’accordo

2 = Non sono d’accordo

3 = Non condivido del tutto questa opinione

4 = Non condivido, né la penso diversamente

5 = Sono d’accordo in parte

6 = Sono d’accordo

7 = Sono fortemente d’accordo

Le 20 affermazioni:

  1. Guardo con ottimismo al futuro. _______                                                                  
  2. Mi sento utile. _______                                                                                            
  3. La mia situazione di vita è eccellente. _______                                                         
  4. Riesco a rilassarmi bene. _______                                                                             
  5. Mi interesso degli altri. _______                                                                                 
  6. La mia vita si avvicina al mio ideale. _______                                                           
  7. Ho sempre energia a disposizione. _______                                                              
  8. Quando mi sveglio la mattina mi rallegro della giornata che mi attende. _______    
  9. La vita è buona con me. _______                                                                              
  10. So gestire bene i problemi. _______                                                                         
  11. Finora ho raggiunto i traguardi importanti che mi ero proposto nella vita. _______   
  12. Mi sento bene quando penso a me stesso. _______                                                 
  13. Mi sento vicino agli altri. _______                                                                               
  14. Sono sicuro di me. _______                                                                                       
  15. Sono soddisfatto della mia vita. _______                                                                   
  16. Mi creo la mia opinione personale. _______                                                              
  17. Mi sento amato. _______                                                                                           
  18. Mi interesso di cose nuove. _______                                                                         
  19. Sono una persona allegra. _______                                                                       
  20. Se potessi rivivere la mia vita non cambierei quasi niente.  _______                        

Totale: _______                                 

Soluzioni:

Da 120 a 140 punti: Sei molto soddisfatto

Ritieni che tutto funzioni al meglio. La tua vita non è perfetta ma meglio di così non potrebbe andare. Essere così soddisfati della propria vita non è sinonimo di autocompiacimento, ma piuttosto il risultato delle sfide e delle opportunità di crescita che sai cogliere quando si presentano. Apprezzi ogni settore della tua esistenza: lavoro o scuola, famiglia, amici, tempo libero e crescita personale.

Da 100 a 119 punti: Sei soddisfatto

Ti piace la tua vita e pensi che le cose vadano per il verso giusto. Non è una vita perfetta ma in generale sei soddisfatto. La propria contentezza non è sinonimo di autocompiacimento. Nella maggior parte dei settori importanti – lavoro, scuola, famiglia, amici, tempo libero e crescita personale – l’esistenza risulta gradevole. Dai settori dei quali non sei soddisfatto trai motivazione.

Da 80 a 99 punti: Sei mediamente soddisfate

In generale sei contento, ma ci sono alcuni settori della tua vita – lavoro o scuola, famiglia, amici, tempo libero e crescita personale – nei quali vuoi qualche miglioramento. Puoi essere dichiaratamente contento di buona parte della tua esistenza, ma auspichi un sostanziale miglioramento in alcuni suoi aspetti.

Da 60 a 79 punti: Sei meno soddisfatto della media

Hai piccoli ma evidenti problemi in diversi settori della propria vita. Oppure in molti di questi – lavoro o scuola, famiglia, amici, tempo libero e crescita personale – va tutto bene, ma uno rappresenta un problema sostanziale. Se un accadimento in particolare ti ha fatto scendere da un livello più alto di soddisfazione a questo, a breve potrai tornare a essere più contento. Se invece sei da tempo insoddisfatto in alcuni settori, dovesti darti da fare attuare cambiamenti. È anche probabile che tu sia troppo esigente.

Da 40 a 50 punti: Sei scontento

Sei sostanzialmente scontento. Probabilmente ritieni che in molti settori della vita – lavoro o scuola, famiglia, amici, tempo libero e crescita personale – le cose non vadano bene. Oppure hai uno o due settori che ti creano notevoli problemi. Se sei sceso a questo livello in seguito a un grave evento (lutto, divorzio, perdita del lavoro), probabilmente presto tornerai di nuovo contento. Se la situazione critica permane, sarà invece il caso di apportare alla tua vita alcuni cambiamenti: adottare un diverso atteggiamento, nuovi schemi di pensiero o intraprendere una nuova attività. Per riuscirci porrebbe esserti utile l’aiuto di un professionista.

Da 20 a 39 punti: Sei estremamente insoddisfatto

Sei fortemente insoddisfatto. In alcuni casi potrebbe trattarsi di una reazione a un evento di una certa rilevanza, come aver perso il posto di lavoro o il partner. In tal caso, con estrema probabilità ti riprenderai da questo periodo buio. Se invece la scontentezza è cronica, probabilmente hai bisogno dell’aiuto di un medico o un terapeuta. È indispensabile un sostanziale cambiamento nella tua vita.