Dove trovare IspirAzione

In questa sezione del sito troverai le migliori risorse bibliografiche di RhetoFan, in ordine alfabetico e divise per le tre categorie a cui fa riferimento il progetto:

RETORICA

COMUNICAZIONE

CRESCITA PERSONALE


RETORICA

L'arte del parlare con arte di Lucian Berescu. Le conversazioni piacevoli, le argomentazioni convincenti e le relazioni salde portano il marchio retorico: poche parole e buone, al momento giusto, al posto giusto. Se vuoi scoprire strumenti affilatissimi e mezzi sagaci per meglio dibattere e raccontare, persuadere e dissuadere, questo è il libro che fa per te. Farai una metaforica passeggiata sugli antichi sentieri che portano al Chilometro Zero della Comunicazione, la Retorica, e comprenderai perché l'antica arte del dire è così importante per diventare più efficaci in tutti gli ambiti della propria vita.

Botta e risposta di Adelino Cattani. Una buona educazione al dibattito e al discutere passa per la lettura di questo libro che ci aiuta a capire una volta di più che “un buon litigio coniugale è salutare per la coppia; così dirsele di santa ragione fa bene anche all’interno della comunità dei pensanti.” Il libro del professor Cattani dell’Università di Padova ha tutto il necessario perché da un dibattito potersi portare a casa un ottimo risultato discorsivo: suggerimenti utili, strategie pratiche, esempi presi dalla nostra quotidianità (comunicazione commerciale, discussioni tra famigliari, dibattiti televisivi).

Cattive argomentazioni: come riconoscerle di Francesco F. Calemi e Michele P. Paoletti. Le fallacie logiche può sembrare un sintagma contorto a buon uso dei filologi. Invece è un meccanismo mentale messo in atto quotidianamente da tutti noi: ragionamenti errati, ma psicologicamente convincenti che seguiamo consapevolmente o meno quando difendiamo le proprie opinioni o prendiamo decisioni. Il libro è un utile classificatore delle nostre fallacie di tutti i giorni che ci aiuta a comprendere meglio come funziona il ragionare umano ma anche come difendersi o ribattervi. Parecchi esempi tratti dalla nostra quotidianità e dall'ambito pubblicitario.

Fare colpo con le parole di Sam Leith. Hai proprio voglia di leggere una trattato spregiudicato di retorica e non sai dove trovarlo? Il libro del giornalista britannico è proprio ciò che fa per te. Che ci fa la retorica con le parole, Leith lo dice chiaro e tondo: "Non usiamo il linguaggio per trasmettere semplicemente informazioni, senza nessun altro intento. Diamo informazioni perché riceviamo in cambio qualcosa, perché è utile o perché è piacevole: ci porta lontano dai problemi o dentro un letto." Più spregiudicato di così? :-)

Introduzione alla retorica di Olivier Reboul. Per chi vuole fare sul serio, perché: “Non si da cultura senza una formazione retorica e imparare l’arte del «DIRE» significa già imparare a «ESSERE». La citazione – tra le preferitissime di RhetoFan – la ritrovate scritta nero su bianco tra le pagine di questo libro del rispettato prof d'oltre Alpi che della retorica se n'è occupato per una vita. Se dovessi riformulare la citazione direi: vivi retoricamente intelligente e lascia vivere con intelligenza retorica. Eh, no, Schopenhauer non si scandalizzerebbe a veder leggermente modificato il suo pensiero, in fondo è per una buona causa ...

L’arte di avere sempre l’ultima parola (in inglese – Thank You for Arguing) di Jay Heinrichs. È un libro a metà strada tra saggio e manuale con un’organizzazione originale del contenuto: appunti laterali a mo’ di manuale didattico, riassunti di fine capitolo e, alla fine, una sintesi, il glossario e le appendici. Trovi la Retorica aristotelica in chiave moderna e condita da tanti racconti della vita dell’autore e della sua famiglia. È introvabile in italiano, ma reperibile in inglese. Lontano dalla soffitta accademica, il libro di questo ex-giornalista anche lui dichiaratamente stra-folgorato dalla Retorica, è uno dei migliori attualmente in giro.

La retorica antica di Roland Barthes. Hai voglia di scoprire come alla retorica ci guardava un pilastro della linguistica mondiale? Allora, questo è il libro che fa per te. Se non lo hai ancora letto, è proprio il momento di farlo. Poco più di 100 pagine, appunti di un corso universitario tenuto dall'autore a Parigi, per illustrare sinteticamente e argutamente perché la retorica è fondamentale nel processo di crescita ed educazione di una persona. Una lettura imprescindibile per scoprire come la retorica ti aiuterà ad accrescere la tua efficacia discorsiva.

Retorica di Aristotele. Lo ritrovate spesso come guida e fonte di ispirazione tra gli articoli RhetoFan. La retorica di Aristotele è indubbiamente il Chilometro 0 della Comunicazione da dove partire per la scoperta delle risorse della parola e del discorso. La sua lettura non è sempre facile. Del resto, nessuna scalata verso le vette del piacere intellettuale è mai stata facile. Ma una volta conclusa la lettura dell'ultima pagina ci si sente sul tetto dell'animo umano. Da lì si scorgono splendidi scorci dell'Umanità. Provare per credere.

Trattato dell’argomentazione – La Nuova Retorica di Chaim Perelman e Lucie Olbrechts-Tyteca. Cambiare l'opinione al nostro interlocutore per mezzo della comunicazione necessariamente retorica è il modo lecito per ottenerne l'adesione. Non possiamo non comunicare e non possiamo non essere retorici tutte quelle volte in cui interveniamo sulla realtà circostante, parlando e discutendo facendo riferimento ai nostri valori. Scritto a meta degli anni '50 del secolo scorso per ridare dignità e splendore all'arte della parola – Retorica – il libro esplora i meccanismi psicologici e linguistici che permettono alla mente umana di persuadere ed essere persuase.



COMUNICAZIONE

Business consapevole. Come creare ricchezza attraverso i valori di Fred Kofman. Il libro mi ha incuriosito già dal suo titolo. Leggendolo, mi ha colpito la visione di questo filosofo argentino di un mondo di affari in cui chi guida un’azienda non può più prescindere da argomenti come la filosofia, la comunicazione, lo sviluppo personale, argomenti che ci portano a riflettere contemporaneamente sul corpo, sulla mente e sullo spirito di ciascuno di noi. In altre parole, avere una piena consapevolezza della dimensione interiore, culturale ed esterna e del loro intreccio nelle nostre attività quotidiane eleva il business contemporaneo da un classico FARE, a un innovativo ESSERE.

Farsi capire. Comunicare in modo efficace, interessante, persuasivo di Annamaria Testa. “Ciao, questo libro parla di comunicazione, di persone che comunicano e di come di può comunicare meglio.”, così l’autrice apre amichevolmente il suo libro. Tra le sue pagine troverai tutto sul comunicare la comunicazione. Come Barthes 35 anni prima, anche Testa raccoglie il materiale di un corso universitario, lo risistema e lo mette a disposizione di chi vuole migliorare la propria comunicazione nei più disparati contesti della vita quotidiana. Ci sono un sacco di come: come la creatività arricchisce la comunicazione, come farsi capire, come la comunicazione acquista un senso diverso a seconda del contesto, come si caricano di emozioni le nostre parole. Eh, sì, c'è anche della retorica là dentro, perciò non poteva mancare il come persuadere. Niente da fare, tutte le strade del comunicare in modo efficace passano dal Chilometro 0 della Comunicazione.

Il miglior discorso della tua vita di Chris Anderson. Un discorso ben fatto è indubbiamente il miglior modo per veicolare un'idea. Ma il discorso, per lasciare a bocca aperta l’uditorio, deve ispirare, emozionare, convincere. Chi pronuncia un discorso efficace diventa una guida: fa conoscere nuove cose, apre nuovi orizzonti su mondi sconosciuti oppure fornisce nuove lenti per far vedere l’ordinario in modo straordinario. Il libro è un audace tentativo per resuscitare la Retorica e renderla un pilastro della formazione. Quasi riuscito.

L’arte di comunicare di Cicerone. Una proposta di lettura modesta nella forma (appena 90 pagine), ma grandiosa nel contenuto. Il grande oratore romano fu uno che portò l’arte di parlare alla sua massima espressione. Secondo lui, il perfetto oratore ha la cultura del saggio, l’incisività dell’avvocato è l’onestà del cittadino per bene.

Parlare per tutti: Arte della comunicazione e relazioni umane di Mauro Doglio è un libro che getta una luce ... retorica sulla comunicazione. Non c'è scampo, una competenza comunicativa degna di questo nome passa per i sentieri della Retorica: quelli che ci aiuteranno a riflettere su ciò che diciamo, sul perché lo diciamo, sul come e dove lo diciamo. Con l'obiettivo di migliorare le relazioni, parlare meglio e vivere felici. Non c'è competenza comunicativa che tenga senza intelligenza retorica, ecco tutto.


CRESCITA PERSONALE

Fare il doppio in metà tempo di Jeff Sutherland. L'autore del libro è l’ideatore del metodo SCRUM (dal termine inglese che indica la mischia nel rugby), inizialmente un sistema di gestione dei progetti utilizzato dalle società di sviluppo di software. È stato in seguito adottato da grandi aziende come Amazon, Google, Ferrari, ma può essere applicato, secondo l’autore, anche a realtà di dimensioni più modeste. Chi lo usa lo ritiene uno dei migliori metodi di gestione che ti può aiutare a incrementare notevolmente la produttività, ottimizzare le risorse, evitare gli sprechi e valorizzare il talento delle persone. Il mio capitolo preferito: “Pianificate la realtà, non la fantasia”.

Il monaco che vendette la sua Ferrari di Robin Sharma. C’è chi vende idee, c’è chi vende prodotti e c’è chi vende emozioni. Tutti abbiamo qualcosa da vendere e se non ce l’abbiamo, abbiamo un problema. Non è però il caso di questo saggio motivazionale che ti porta sulle vette della tua Spiritualità. È un emozionante viaggio con parecchie soste di riflessione che ho personalmente letto tutto d’un fiato.

Intelligenza emotiva di Daniel Goleman. Questo vero librone tratta di emozioni, Pathos per gli antichi. Se Aristotele fosse ancora tra di noi, andrebbe fiero a vedere Goleman trattare scientificamente il suo Pathos. Comunque, anche se un po' (troppo) manuale soprattutto nella prima parte, è una lettura piacevole e istruttiva. Tra le diverse sottolineature che ho apportato sulla mia copia ti propongo la seguente: “Gli individui con capacità emozionali ben sviluppate hanno anche maggiori probabilità di essere contenti ed efficaci nella vita, essendo in grado di adottare gli atteggiamenti mentali che alimentano la produttività; coloro che non riescono a esercitare un certo controllo sulla propria vita emotiva combattono battaglie interiori che finiscono per sabotare la loro capacità di concentrarsi sul lavoro e di pensare lucidamente.”

Intelligenza emotiva per un figlio di John Gottman (con Joan Declaire). “La chiave per essere genitori di successo non si trova in teorie complesse, in regole famigliari elaborate o in contorte formule comportamentali. Essa si trova nei sentimenti più profondi di amore e di affetto per i figli, e si dimostra semplicemente attraverso l’empatia e la comprensione.” È così che si esprime l’autore all’inizio di questo libro in cui ho trovato numerosi spunti utili e pratici in relazione all’educazione e alla gestione accurata delle emozioni. Dei figli e dei genitori. I genitori che praticano con costanza l’Allenamento emotivo godono di una migliore salute fisica, raggiungo risultati migliori a scuola rispetto ai figli dei genitori che non offrono una guida del genere, hanno rapporti migliori con gli amici, minori problemi comportamentali, sperimentano minori sensazioni negative e maggiori sensazioni positive. Sono, in altre parole, emozionalmente più sani.

I sei pilastri dell’autostima di Nathaniel Branden. L’autostima è quello che tu pensi e senti riguardo a te stesso e non quello che gli altri pensano e sentono di te, altrimenti si chiamerebbe altrostima. Dal più importante studioso dell’autostima, un percorso per accrescere la consapevolezza delle proprie azioni e il senso di auto efficacia personale.

L’arte della guerra di Sun Tzu. Conosci te stesso e il nemico e di sicuro vincerai. Questo è il messaggio di fondo di un classico del combattimento che, naturalmente, non può mancare dalla libreria RhetoFan. Il più antico manuale strategico della storia giunge da un’imprecisata data del VI secolo a.C., ancor prima della Retorica di Aristotele, e ci insegna che assicurarsi la vittoria prima di iniziare una guerra è possibile se: controlliamo le informazioni; abbiamo fiducia nelle proprie potenzialità, siamo consapevoli dei propri limiti; studiamo i punti di forza e di debolezza dell’avversario e sappiamo sorprendere il nemico. Vale nella guerra ma anche a casa in una discussione, in azienda in una negoziazione e nella vita, in un qualsiasi dibattito.

La dittatura delle abitudini di Charles Duhigg. Qualcuno maliziosamente direbbe che è un libro da leggere nei primi giorni di settembre o negli ultimi giorni dell’anno. Dicessi che è quello il tempo di rivedere, formulare e spesso riformulare abitudini, propositi e obiettivi per un nuovo anno. Lo so per esperienza, ecco perché l’ho inserito nella libreria RhetoFan. A prescindere dal periodo dell’anno in cui decidi di leggerlo, ti darà una mano per liberarti. Sì, dalla dittatura delle abitudini.

Le sette regole per avere successo di Stephen R. Covey. È uno dei migliori testi in campo manageriale e di crescita personale che ho personalmente divorato. Una lettura che ti aiuterà a riflettere sui propri comportamenti e sulle proprie abitudini. Non puoi prescindere da questa lettura se vuoi porti degli obiettivi, raggiungerli e gestire efficacemente la propria vita.

Padre ricco, padre povero di Robert Kiyosaki. È considerato ancor oggi un best seller internazionale e uno dei migliori sull'educazione finanziaria. Te lo consiglio vivamente se cerchi idee pratiche su come smettere di lavorare per soldi e far lavorare i soldi per te. Ti aggiungo la seguente citazione: "La vita ci spinge tutti. Qualcuno rinuncia, qualcun altro combatte. Alcuni imparano la lezione e progrediscono; accettano che l’esistenza li spinga, che talora li colpisca. Questi pochi comprendono che hanno bisogno di imparare qualcosa. Si impegnano, imparano e fanno progressi. La maggior parte rinuncia, alza la bandiera bianca. Altri lottano."

Palestra di botta e risposta a cura di Adelino Cattani. Se hai a cuore non solo la libertà di parola, ma soprattutto l’abilità di parola e desideri acquisire le fondamenta del ben parlare: saper ragionare e confutare, saper ascoltare, saper difendere e replicare. Strutturato in 14 capitoli e con una cospicua bibliografia, il libro raccoglie il contributo di 10 professionisti della parola scritta e parlata e l’esperienza di 12 tornei regionali e 5 tornei nazionali di dibattito. Il mio contributo si intitola Come la Retorica può aiutarti a parlare meglio parlando meno (p. 47).

Pensa e arricchisci te stesso di Napoleon Hill. Anche se con qualche info superata, rimane un must dello sviluppo personale, con molti consigli pratici da applicare su se stesso e nelle relazioni quotidiane. I grandi temi della crescita personale, ci sono tutti ed esposti con un taglio pratico. Eccone alcuni: perseveranza, disciplina di pensiero e comportamentale, motivazione, capacità decisionale, autosuggestione, l’organizzazione, il processo decisionale, la tenacia. Un classico della crescita personale.

4 ore alla settimana di Tim Ferris. Forse un po’ troppo americano per chi è ancora abituato allo schema classico di vita: studio – lavoro – risparmio – pensione. Scritto da uno dei più influenti autori nel campo della crescita personale, questo libro provoca, stimola e mette in discussione. Potresti apprezzarlo molto se vuoi comprendere il valore delle nuove valute, il tempo e la mobilità.