Potenziare il carattere. Migliorare a scuola.

And in the end the love you take is equal to the love you make.
The Beatles

Questa, la sua citazione del cuore, anche se – ammette – non è un grande fan delle citazioni. Sono le parole che chiudono il medley del lato B dell'Album Abbey Road, di cui proprio quest’anno si celebra il 50esimo anniversario dalla sua pubblicazione. "È la frase – mi confessa – che dà il senso del mio modo di vedere le cose nella vita di tutti i giorni."

Questa, invece, è la mia domanda del cuore: vuoi scoprire come puoi potenziare il tuo carattere?

Per la prima volta, a Trento, sette imperdibili incontri-dibattito sul mondo della comunicazione on e offline.

Venerdì, 22 novembre, il quinto dei sette Aperi4Chiacchiere RhetoFan riuniti sotto il titolo: COMUNICAZIONE. DIGITALE. NUOVE GENERAZIONI.

Invitato speciale: Francesco Pisanu, papà di due figli, ricercatore senior in area educativa per la Provincia Autonoma di Trento e responsabile dell'Ufficio per la Valutazione delle Politiche Scolastiche.

Ci conosciamo dai primi anni 2000 quando entrambi approdavamo tra le maestose montagne trentine dalle maggiori isole del Belpaese: Francesco dalla Sardegna, io dalla Sicilia. Entrambi affamati di sapere ed entusiasti di scoprire l’ateneo trentino. Francesco per affinare gli studi in Psicologia con un dottorato in Information Systems and Organization alla Facoltà di Sociologia. Io per riprendere gli studi universitari, interrotti con la mia partenza dalla Romania, in Scienze linguistiche e della comunicazione alla Facoltà di Lettere e Filosofia.

Il titolo del quinto Aperi4Chiacchiere è Potenziare il carattere. Migliorare a scuola: un’imperdibile occasione per affrontare una caratteristica umana ritenuta fino a pochi anni fa immutabile. “Per chi come me ha studiato psicologia negli anni '90 del secolo scorso, la parola carattere rimanda alle riflessioni dei filosofi greci sulla natura umana, che venivano citate nei manuali di psicologia della personalità in quel periodo. Del resto, la parola carattere deriva dal greco charaktêr, che indicava il marchio o simbolo impresso su una moneta. Carattere, insieme all'espressione «tipo psicologico» rimandavano a caratteristiche fisse, spesso già formate alla nascita, sulle quali nulla avrebbe potuto l'influenza dell'ambiente, del contesto sociale o dell'istruzione”, precisa Francesco.

Gli chiedo se vuole condividere con i lettoti RhetoFan il titolo del suo libro di cuore. “Non ho un libro del cuore – mi dice con franchezza – ma se devo pensare ad una lettura che mi ha aperto letteralmente la "mente" è stata da ragazzo il romanzo 2001 Odissea nello spazio di Arthur C. Clarke, che lessi quasi per caso, prima di vedere il film. Oggi stesso il primo capitolo del libro è per me uno dei più potenti prodotti di letteratura in grado di farti pensare WOW!". Il libro è stato per me l'anticipazione dei miei successivi interessi professionali e delle passioni individuali: le tecnologie, i computer, il rapporto uomo-macchina, tutti temi ancora oggi aperti e irrisolti.

Con Francesco affronterò argomenti di grande attualità sia sul piano personale che sul piano educativo, come il rapporto tra neuroscienze, mente e personalità. Insieme aperi4chiacchiereremo e sperimenteremo dal vivo un metodo e uno strumento per imparare a fare training autogeno e meditazione.  

Success_blackboard-chalk-chalkboard-21696jpg

Il punto è questo: uno degli strumenti di potenziamento personale che possediamo tutti noi è migliorare il rapporto con sé stessi e con gli altri. Come? Potenziando le proprie capacità di rilassamento che ci consentono di essere più focalizzati, più efficaci e più positivi. E perché i suoi studi e le sue ricerche sono focalizzate principalmente nell'ambito scolastico conclude: “Agli studenti, soprattutto delle scuole medie, dobbiamo consentire di riappropriarsi di un potenziale che in quella fascia d'età tende a perdersi: la gestione delle emozioni, la connessione con la realtà, la focalizzazione sui compiti.” 

Se vuoi capire qualcosa di più su come le onde cerebrali possono plasmare il tuo carattere non puoi mancare al quinto Aperi4Chiacchiere dal titolo Potenziare il carattere. Migliorare a scuola. Il 22 novembre, alle 17.30, a Trento, nella Sala Polivalente Clarina, in via Clarina 2/1.

L’appuntamento è parte del progetto COMUNICAZIONE. DIGITALE. NUOVE GENERAZIONI, una maratona di sette incontri-dibattito con sette ospiti speciali che propongo per dar luce a un originale intreccio di voci, idee ed esperienze di vita e professionali sul mondo della comunicazione on e offline. Per meglio districarsi sui sinuosi sentieri del Presente e del Futuro.

L’obiettivo: mettere a disposizione di tutti, gratuitamente, consigli da seguire, strategie di comunicazione da applicare ed errori da non ripetere. Per comunicare meglio ed essere più efficaci. On e off line.

L’incontro si concluderà con un delizioso momento conviviale organizzato in collaborazione con l’Azienda Agricola Cà de l’Albera di Aldeno.

Un’imperdibile occasione per allenarsi in una Palestra speciale: la Palestra delle Parole, dove puoi scoprire ed esplorare nuovi significati, nuove visioni, nuovi orizzonti.

Un appuntamento da non perdere per tutti coloro che aspirano a un Domani migliore di Ieri. Tutti coloro che costruiscono il Domani con le risorse di Oggi: educatori e genitori, imprenditori e professionisti della parola, del web, del digitale. Studenti e studentesse che hanno a cuore l’umano e l’umanistico e tra le mani una tastiera, codici e algoritmi.

L’evento è gratuito ma i posti sono limitati. Clicca qui e prenota il tuo posto oggi stesso.

Segna in agenda e dillo a un tuo amico.

Ti aspetto, per condividere insieme un Domani migliore di Ieri.

In apertura foto di Startup Stock Photos da Pexels 

Nel testo foto di Gerd Altmann da Pexels  

commenti sul blog forniti da Disqus