Parole. Narrazione. Manipolazione.

Io mi contraddico. Sono ampio. Contengo moltitudini.
Walt Whitman

Questa, la sua citazione del cuore.

E questa è la mia domanda del cuore: vuoi imparare le più efficaci strategie di comunicazione direttamente dai principali professionisti della parola?

Per la prima volta, a Trento, sette imperdibili incontri-dibattito sul mondo della comunicazione on e offline.

Venerdì, 25 ottobre, il terzo dei sette Aperi4Chiacchiere RhetoFan riuniti sotto il titolo: COMUNICAZIONE. DIGITALE. NUOVE GENERAZIONI.

Invitato speciale: libera professionista, copywriter nell'agenzia di comunicazione Hg Blu di Trento e formatrice di scrittura creativa. Lei è Barbara Bernardi, di formazione umanistica, due lauree in storia del cinema e filosofia e un percorso professionale in cui ha messo al centro il comunicare, le narrazioni e la parola. La sua ricca esperienza professionale - più di 20 anni in cattedra - la porta tra aule di scuole e università di design e, più recentemente, in aziende e tra professionisti. Sempre con un pensiero fisso: rendere la comunicazione, scritta e parlata, non solo bella, ma soprattutto efficace ed incisiva.

È convinta che questo sia il tempo degli umanisti, che possono condurre le specificità tecnologiche contemporanee dentro una narrazione comprensibile, dalla direzione significativa e umana.

Le parole sono lo strumento che ci aiuta a raccontare e raccontarci. A creare storie personali, coinvolgenti e travolgenti. Perché le storie ci piacciono, ci sono sempre piaciute; sono vecchie quanto l’essere umano sulla Terra. Si chiamavano favole o racconti, oggi le chiamiamo stories e chi le racconta sono gli storytellers, ma in fondo la sostanza è la stessa: creare un racconto per scoprire l’universo dell’Altro.

Storytelling_nong-vang-9pw4TKvT3po-unsplashjpg

Le parole permettono di porci in un determinato modo di fronte a se stessi, agli altri e al Mondo. Barbara lo sa bene ed è per questo che ci siamo trovati in perfetta sintonia. L’ho incontrata per la prima volta in un corso di scrittura creativa e sono rimasto affascinato dalla passione con cui parla di … parole. Per lei sono vive, sono universi pieni di significati e colme di emozioni, culture, abitudini e speranze.

L’ho detto anche in altre occasioni: le parole sono graziose come un fiore o pesanti come un macigno. Le parole dilettano oppure infastidiscono, avvicinano o allontanano, feriscono o guariscono. Le parole riscaldano oppure raffreddano. Il rapporto con noi stessi, con gli altri e con il Mondo.

La qualità delle relazioni umane dipende dalle parole che impieghiamo. Il che cosa dire è altrettanto importante del come e di quando dirlo. Le parole riflettono la visione che abbiamo del mondo, l’interesse o il disinteresse a renderlo un posto migliore, di voler (o meno) progredire.

Il suo libro di cuore è Castelli di rabbia di Alessandro Baricco, il fondatore della Scuola Holden di Torino. L'ha scelto, tra altri con cui è stata in dubbio, perché quella lettura fatta nel 1998 le aveva rivelato le possibilità nuove della scrittura narrativa: testi musicali, personaggi potenti anche se in intrecci fluidi, pagine lasciate come spazi vuoti e un coinvolgimento attivo del lettore che vive una storia ma anche un'esperienza speciale di lettura.

Non puoi mancare al terzo Aperi4Chiacchiere dal titolo Parole. Narrazione. Manipolazione. del 25 ottobre, ore 17.30, a Trento, nella Sala Polivalente Clarina, in via Clarina 2/1.

L’appuntamento è parte del ciclo di sette incontri-dibattito con sette ospiti speciali riuniti sotto il titolo COMUNICAZIONE. DIGITALE. NUOVE GENERAZIONI, un originale intreccio di voci, idee ed esperienze di vita e professionali sul mondo della comunicazione on e offline. Per meglio districarsi sui sinuosi sentieri del Presente e del Futuro.

L’incontro si concluderà con un delizioso momento conviviale organizzato in collaborazione con l’Azienda Agricola Cà de l’Albera di Aldeno.

Un’imperdibile occasione per allenarsi in una Palestra speciale: la Palestra delle Parole, dove puoi scoprire ed esplorare nuovi significati, nuove visioni, nuovi orizzonti. Imparando come comunicare meglio, essere più efficace e raggiungere i tuoi obiettivi direttamente dai principali professionisti della parola.

Un appuntamento da non perdere rivolto a tutti coloro che aspirano a un Domani migliore di Ieri. A tutti coloro che costruiscono il Domani con le risorse di Oggi: educatori e genitori, imprenditori e professionisti della parola, del web, del digitale. Studenti e studentesse che hanno a cuore l’umano e l’umanistico e tra le mani una tastiera, codici e algoritmi.

L’evento è gratuito ma i posti sono limitati. Clicca qui e prenota il tuo posto oggi stesso.

Segna in agenda e dillo a un tuo amico.

Foto in copertina  Brett Jordan 

Foto nel testo Nong Vang

commenti sul blog forniti da Disqus