Ipse dixit!

Tutte le parole che determinano in noi un apprendimento sono le più piacevoli.
Aristotele

Ho sempre trovato emozionante scoprire i pensieri dei pezzi da novanta dell’Umanità: sapere che qualcuno prima di te, per quanto grande e irraggiungibile fosse, ha reso il mondo un pelino migliore aiuta la spia del mood quotidiano a rimanere sul verde.

El Maestro chiamava i detti celebri, certo non a torto, "espedienti di eleganza ed efficacia stilistica". Sono, indubbiamente, una meravigliosa fonte di sapere che esprimono e riassumono personalità ed esperienza di vita dell'autore. Sono, inoltre, una efficacissima combinazione di parole resa memorabile non solo per la sua arguzia, ma anche perché qualcun altro, in un'epoca diversa, ha deciso di farsela sua e trasmetterla ai posteri.

Con il lancio del progetto #rhetofan ho deciso che avrei pubblicato ogni giorno sulle reti sociali FB, TW e G+ un pensiero di chi, appunto, ha lasciato segno nella storia dell’umanità: scrittori, filosofi, imprenditori, artisti di epoche che furono o ancora in vita. Attingere a questo patrimonio immateriale dell'umanità è come se prendessi in prestito una lente alternativa per la lettura della mia quotidianità. Leggere questi efficaci ingegni di eleganza stilistica mi ispira e aggiunge valore alla giornata che ho davanti.

Personalmente, a questi detti celebri o citazioni, se preferisci, ho dato il nome di stimoli discorsivi per sottolineare l’effetto positivo che hanno sul lettore, che riassumerei così:

  • ispirano
  • aiutano a affrontare la giornata con determinatezza
  • mettono di buon umore
  • aggiungono un pizzico di sapere in più rispetto al giorno prima.

Visto, quindi, l’effetto benefico che hanno sul mio mood quotidiano ho deciso di raccogliere e mettere insieme in questo articolo i più efficaci stimoli discorsivi che ho pubblicato nei tre mesi trascorsi dal lancio del progetto #rhetofan. Ho scelto di selezionarne 12, uno per ogni mese dell’anno che verrà.

Ah, una cosa, se hai fatto il classico probabilmente sai che cosa vuol dire Ipse dixit. Nel dubbio, lo scrivo: Ipse dixit significa “L’ha detto lui!”.

Voilà la selezione dei più efficaci stimoli discorsivi pubblicati nel 2016:

“Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno. Né il primo, né l’ultimo. L’unico.”

Pablo Neruda

 “Intorno alla felicità e alle azioni che a essa conducono e a quelle a essa contrarie, che ruotano tutti i tentativi di persuadere e dissuadere.”

Aristotele

“Una buona lettura dovrebbe spalancare la mente alle domande, non chiuderla soffocandola di risposte.”

Haim Shapira

“Amo la competizione. E io voglio vincere.”

Rupert Murdoch

“Non si da cultura senza una formazione retorica e imparare l’arte del «dire» significa già imparare a «essere».”

Olivier Reboul

“Credo che il nostro tempo esiga inventiva, immaginazione, rinnovamento e decisione.”

J. F. Kennedy

“Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la convinzione che nella vita si può sempre migliorare.”

Marilyn Monroe

“Se ci sono dei vantaggi conviene muoversi, altrimenti meglio restare fermi.”

Sun Tzu

“Non c’è nulla di più nobile che riuscire a catturare l’attenzione delle persone con la parola, indirizzare le loro opinioni, distoglierle da ciò che riteniamo sbagliato e condurle verso ciò che apprezziamo.”

Cicerone

“La retorica mostra come proiettare una luce positiva sulla propria vita.”

Jay Heinrichs

“Se ami la vita, non perdere tempo, perché il tempo è ciò di cui è fatta la vita.”

Brucee Lee

“Certi uomini vedono le cose come sono e dicono «Perché?». Io sogno cose mai esistite e dico «Perché no?»

G. B. Shaw

Questo è il riepilogo-classifica dei 12 più efficaci stimoli discorsivi del mio 2016. Ce ne sarebbero altri tre che proprio non sono riuscito a levarmeli dalla testa. Ho deciso, quindi, di inserirli nella mia “best of”. Se ti va leggili pure, altrimenti fermati qui :-)

 “Io continuo a stupirmi. È la sola cosa che mi renda la vita degna di essere vissuta.”

Oscar Wilde

“Noi siamo quello che facciamo ripetutamente. Perciò l’eccellenza non è un’azione, ma un’abitudine.”

Aristotele

 “Ero intelligente e volevo cambiare il mondo. Ora sono saggio e voglio cambiare me stesso.”

Dalai Lama

Questo è quanto. Ci rileggiamo next year!

 

Auguri & Happy-Happy 2017!

 

Foto di Marynabolsunova | Dreamstime.com

PS: Conosci Rhetoclub? Se la risposta è “No” o “Non ancora”, questo è il momento giusto per scoprirlo: iscriviti e partecipa alla comunità più … cool della Rete! :-)

commenti sul blog forniti da Disqus