Come cambiare l'atteggiamento del Non Me Lo Posso Permettere

Fate ciò che ritenete giusto nel profondo del vostro cuore, tanto sarete comunque criticati. Sarete maledetti se lo fate, e maledetti se non lo fate.
Eleanor Roosevelt

Ci sono persone che considerano la vita un’arena e ce ne sono altre che la considerano un parcheggio.

I primi sono i combattenti e si riconosco perché:

      • hanno un desiderio ardente di modificare lo stato delle cose
      • vivono un forte sentimento di scontentezza che li spingono a cercare nuove idee
      • adorano il progresso e vogliono esserne parte attiva

Gli altri sono i remissivi e:

      • preferiscono la sicurezza della routine ai cambiamenti
      • sono intimoriti dalle nuove idee
      • accettano il progresso, ma non si curano di esserne parte attiva

Siamo ciò che parliamo, quindi i combattenti parleranno un lingua diversa dai remissivi. I primi si distinguono dagli ultimi per una diversa impostazione di pensiero che si rispecchia nelle parole che impiegano per descrivere se stessi e il mondo circostante.

I combattenti tireranno fuori una grintosa, stimolante e decisa Come Posso Permettermi di … (inserire desiderio a piacere)? Loro non affermano, ma si interrogano. Amano cercare le risposte il che presuppone una sana volontà di mettersi in gioco, un sana volontà di rischiare per il piacere del gioco, per il piacere della scoperta e del progresso.

Chiedersi Come Fare per Potersi Permettere Qualche Cosa apre la mente a nuove sfide. È stimolante, fa sognare e spinge all’azione.

Quando ci domandiamo Come Posso Permettermi di … non ci poniamo solo un obiettivo, ma ci focalizziamo anche sul processo che dobbiamo innescare per raggiungerlo.

I remissivi, invece, sbandierano un deludente, demotivante e rassegnato Non Me La/o Posso Permettere. Ritenere di non potersi permettere qualche cosa equivale ad abbandonarsi a una pigrizia di pensiero che non porta nulla di buono nella propria quotidianità.

L’atteggiamento del Non Posso Permettermelo/a rattrista, sconforta e porta all’apatia. È spesso la punta di un pensiero ingarbugliato nelle tenebre del NO(N):

Non si può fare …

Non voglio che …

Non posso …

Non posso averlo …

Non credo possa farcela ...

L’atteggiamento del Non Posso Permettermelo/a denota una carenza di … avidità. Qualsiasi cosa tu abbia sentito sulla avidità, dimentica. L’avidità quanto basta fa bene alla salute: è un tratto evolutivo ed è vitale per il benessere. Senza avidità non c’è desiderio, senza desiderio non c’è progresso.

La cura contro Non Posso Permettermelo/a porta il nome di avidità ed è questa la parola giusta al momento giusto per dire basta alla pigrizia di pensiero.

Con la giusta dose di avidità Non Posso Permettermelo/a diventerà un Come Posso Permetterlo e a questo cambio di … passo mentale seguirà

Che cosa c'è nella vita per me?

Che cosa posso ottenere dalla vita con le mie conoscenze?

Ce la posso fare, mi devo impegnare

Non so come farlo, però …

Non lo so fare, ma mi rimbocco le maniche e imparo …

Il mondo si evolve e va avanti grazie all’umanissimo desiderio di un’esistenza migliore che passa per l'avidità quanto basta.

Le parole giuste sono come le occasioni giuste: non vanno aspettate passivamente ma cercate e create attivamente.

Se sei d'accordo dimmelo con un commento qui sotto. Sarò lieto di leggerti e risponderti.

Buona settimana,

Lucian

Foto di liz west

commenti sul blog forniti da Disqus